Southpaw – L’ultima sfida – Un film di Antoine Fuqua (USA, 2015 – 01 Distribution)

locandinapg1

Con Jake Gyllenhaal, Forest Whitaker, Naomie Harris, 50 Cent, Oona Laurence,Rachel McAdams, Skylan Brooks, Beau Knapp, Victor Ortiz, Rita Ora, Miguel Gomez

Durata 124 minuti

Jake Gyllenhaal non è tra i miei attori preferiti, ma potrebbe presto diventarlo visto che in passato ha spesso dato dimostrazione di saper recitare anche molto bene (tralascio il film “Brokeback Mountain” che l’ ha fatto conoscere al grande pubblico ma ricordo prove di ottimo livello come “Rendition”, “End of Watch”, “Prisoners” e più in particolare il recente “Lo sciacallo- The Nightcrawler”), quindi ho deciso di vedere questo ennesimo film sul pugilato spinto dalla sua presenza come protagonista ma anche per la presenza di attori come Forest Whitaker e Rachel McAdams.

Ma la trama è un poco debole: Billy Hope è un pugile, imbattuto campione dei pesi massimi. E’ sposato con Maureen (R. McAdams) amica d’infanzia e conosciuta in un orfanotrofio dove entrambi sono cresciuti, ma ora hanno una vita idilliaca con la loro figlia e la loro casa è una villa che sembra un castello. Maureen, che è molto razionale, prova a convincere il marito che tutto questo non è fatto per durare e che deve abbandonare la boxe, anche perchè i segnali derivanti dalle botte prese cominciano a dare delle conseguenze sul corpo e sulla mente del pugile, ma prima che Billy metta in atto la promessa fatta alla moglie, un alterco con un pugile rivale, Miguel Escobar, degenera e un proiettile vagante colpisce Maureen, uccidendola.
Billy perderà ogni cosa (pure il manager -50 Cent- che per primo gli volterà le spalle andando a lavorare proprio per Escobar) e dovrà ripartire da zero, con l’obiettivo di tornare sul ring, sfidare Escobar (che nel frattempo è diventato il nuovo campione)e
prendersi la rivincita.

In origine Southpaw era stato affidato al regista Kurt Sutter (The Shield, Sons of Anarchy )e doveva diventare una sorta di sequel di “8 Mile” ancora con Eminem nel ruolo del protagonista in lotta con il mondo per via dei suoi demoni interiori, poi il film è diventato un più generico racconto di riscatto sul ring, con un nuovo protagonista,Jake Gyllenhaal.

Antoine Fuqua, discreto regista (Training Day, Brooklyn’s Finest) qui si limita a fare il minimo indispensabile, presentando una storia già vista più volte, aggiungendovi gli stereotipi dei precedenti film sul pugilato (momenti di addestramento che rimandano a Rocky, oppure il rude rapporto tra il preparatore Forest Whitaker – grande la sua interpretazione, a mio modesto parere – ed il pugile già visto in “Million Dollar Baby” oppure il nichilismo dell’ atleta, che rimanda a Toro scatenato.
Il film, tuttavia, ha qualche spunto positivo come le riprese delle scene sul ring, girate da personale specializzato e poi quando preme sul tasto del sentimento: dopo avergli tolto tutti i beni materiali, gli viene tolta anche la figlia dai servizi sociali e questo diventerà la molla che farà scattare la sua voglia di rivincita.

Voto: 6,0

Annunci

2 pensieri su “Southpaw – L’ultima sfida – Un film di Antoine Fuqua (USA, 2015 – 01 Distribution)

  1. Jake Gyllenhaal nella lista dei miei attori preferiti ci è entrato da un pezzo.
    Questo Southpaw ancora non lo visto, ma appena esce il dvd lo guaderò senz’altro.

    Oltre ai suoi film più famosi (quelli che hai citato tu) te ne consiglio altri 2, entrambi belli ed entrambi imipreziositi da una sua magistrale interpretazione:

    – Brothers (ne trovi la recensione sul mio blog qui https://lapinsu.wordpress.com/2014/08/25/brothers-ovvero-quando-un-film-ti-scava-lanima/ )
    – Enemy (credo si trovi solo sub-ita, ma la scene dialogate sono poche)

    Liked by 1 persona

    • Grazie per aver ricordato “Brothers” che ho visto ma sinceramente non ricordavo fosse presente Gyllenhaal (chiedo venia, sto invecchiando e la memoria non è più la stessa….) mentre mi segno volentieri Enemy e cercherò di guardarlo. Ciao e Grazie mille !!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...