Blitzen Trapper – All Across This Land (Vagrant Rec., 2015)

Blitzen_Trapper

I Blitzen Trapper, un quintetto di Portland composto dal leader, tastierista, cantante e autore Eric Earley, dai due chitarristi Erik Menteer e Marty Marquis, dal bassista Michael Van Pelt e il batterista Brian Adrian Koch hanno pubblicato nel recente passato ben sette album nei quali hanno rivisitato musica folk, psichedelia, twang-funk, jam, country e rock ‘ n’ roll. Questo nuovo lavoro nasce lontano da gran parte di ciò che hanno prodotto in passato, focalizzandosi soltanto su un groove rock ‘ n’ roll, pieno di accordi melodici alla mano e assoli di chitarra, forse un po troppo derivativi e mainstream ma pur sempre musica di ottimo livello. Gran parte del merito va a Earley, che è diventato una sorta di novello Tom Petty in particolare nello scrivere canzoni, sempre facilmente riconoscibili e melodicamente accattivanti, pur adottando stili diversi. Con la canzone “Rock and Roll (Was Made For You),” come un pò in tutto l’ album, si respira un’ aria densa di omaggio alla musica stessa, il potere di chitarre, batteria e amplificatori per trasformare dei ragazzotti timidi in anime avventurose, che gridano e ballano al ritmo di un volume elevato. Ma pur tra i ricordi e la nostalgia, il disco esamina anche le relazioni, la raggiunta maturità, la perdita e la lotta.
“All across this Land” apre l’album con un’ atmosfera decisamente southern rock anni ’70, chitarre alimentate da tosti riff e la voce di Earley che canta la vita (autobiografica) di un gruppo rock che è stato costantemente on the road per più di un decennio.
“Rock and Roll (was made for you)” parte quasi confidenziale voce e chitarra ma si estende presto sino a diventare una jam southern che esplode in fuochi d’artificio.
In “Mystery and Wonder”, Earley canta dei suoi anni formativi, quando ha scoperto la musica; la canzone ha un arrangiamento più radiofonico, più pop . “Lonesome Angel” prende una svolta country rock, col pianoforte protagonista, completato da un violino, chitarra slide e armonica.
Con “Nights Were Made For Love” forte di un impasto epico di chitarre e pianoforte, ci arriva un messaggio di springsteeniana memoria, con un senso di urgenza nei testi: “eravamo giovani, strani e stupidi / e tutto quello che volevamo era il rock and roll.” Questa linea continua tra obbligo e libertà, il carpe diem di Born to Run si reincarna qui: ” i giorni sono fatti per susseguirsi, le notti sono state fatte per noi / i giorni sono stati creati per lavorare duro ma le notti sono state create per l’ amore”. E se poi, in successione, arriva una canzone dal titolo “Cadillac Road”, allora sapete dove andare a parare.
Il testo si dipana, su una base condita da un sound accattivante che ricorda le canzoni di Tom Petty (complice anche la voce di Earley che qui è molto simile al biondo di Gainesville), come una favola dark improntata su una città che muore e l’uomo che è rimasto superstite diventa un eremita che cerca di affrontare i tempi che cambiano. Earley è un narratore di grande talento ed in “Cadillac Road” è evidente e parte dal racconto sulla vita di un individuo per espandersi ed illustrare temi più grandi.
“Let the Cards Fall” e “Even If You Don’t” sono esempi di un country west coast che rimandano agli Eagles, ai Poco ed ai Byrds.
“Across The River”, posta in chiusura dell’ album, è forse il momento più alto, con il canto di Earley sulla vita e morte, il viaggio ed il fiume che serve come metafora per il passaggio mitologico all’ aldilà. Con una semplice chitarra acustica, accentuata dalla chitarra slide e armonica, la melodia culmina in un messaggio di un padre che recita che non è ancora giunto il momento di incontrarsi, ma che c’è altro da fare nella vita.

In un certo senso, “All Across This Land” è l’ album più convenzionale dei Blitzen Trapper, ma è anche un album che arriva dopo ben quindici anni di vita comune, tra musicisti che sono consapevoli dei loro talenti individuali. In definitiva si tratta di un bell’ esempio di rock classico e forse nel loro futuro si può intravedere qualcosa che lascerà il segno in ambito musicale.

Voto: 7,0

Tracklist:

1. All Across This Land
2. Rock and Roll (Was Made For You)
3. Mystery and Wonder
4. Love Grow Cold
5. Lonesome Angel
6. Nights Were Made For Love
7. Cadillac Road
8. Let the Cards Fall
9. Even If You Don’t
10. Across the River

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...