Revenant – Redivivo – Un film di Alejandro González Iñárritu (20th Century Fox -USA, 2015)

revenant-redivivo

 

Con Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Domhnall Gleeson, Will Poulter, Forrest Goodluck;
Titolo originale The Revenant
Genere: Avventura,
Durata 156 min.

The Revenant, film liberamente tratto dal libro di Michael Punke, dal quale il regista Inarritu recupera tutto quanto legato al periodo storico, all’ambientazione, ovvero la frontiera americana ancora inesplorata, i combattimenti con le tribù di indiani ostili, lo spirito di sopravvivenza, il tradimento ma inserisce come licenza narrativa e per rafforzare il desiderio di vendetta del protagonista Hugh Glass, realmente esistito, la figura di un figlio mezzosangue (avuto da una nativa indiana poi uccisa dalle truppe governative). Glass,(interpretato da un formidabile Leonardo Di Caprio) guida un gruppo di cacciatori di pellicce, comandati dal capitano Henry, lungo il corso del fiume Missouri.Siamo nel 1832 in North Dakota, la spedizione che ha fruttato un grosso carico di pelli, viene attaccata dagli indiani Arikara che decimano il gruppo. Lungo la strada del ritorno, Glass prende la decisione di passare attraverso le montagne, poiché gli indiani controllano il corso del fiume,ma Glass viene attaccato da un’orso che lo riduce in fin di vita. Il capitano decide di lasciare tre persone (tra cui il figlio) con Glass per dargli un onorevole sepoltura quando verrà la sua ora,però il tempo passa e lui tenacemente si aggrappa alla vita quindi viene abbandonato in mezzo al nulla,senza armi e senza cibo, mentre il figlio che cerca di proteggerlo viene assassinato da un dei suoi angeli custodi, John Fitgerald (interpretato da un grande Tom Hardy). La situazione appare disperata, ma l’istinto di sopravvivenza e il desiderio di vendetta associato all’amore paterno, il senso del dovere, il tradimento, produrranno effetti sorprendenti: tutto quanto,nel film viene rappresentato in modo sobrio, come la fotografia, di Emmanuel Lubezki, che ha usato solo la luce naturale per avere una visuale splendidamente paurosa di quei territori inospitali . Un cenno a parte merita la scena dell’attacco dell’orso, che è quasi scioccante, nonostante abbia visto centinaia di film molto più cruenti questa scena mi ha fatto impressione. Inoltre da ricordare che l’altra protagonista assoluta del film è la natura: primordiale, talmente bella da far paura : il gelo, la neve, il fiume e le rapide,i bisonti che disegnano una coreografia solenne e maestosa, spettacolare. Come tutto il film.

Voto: 8,5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...