Stephen Amidon – La vera Justine (Mondadori Ed., 2016)

amidon

Pagine: 274
Traduttore: Aceto F.

Michael Coolidge non può dimenticare Justine. L’ha incontrata in un bar, insieme hanno passato quattro giorni di sconvolgente intimità, poi lei è scomparsa. Nove mesi dopo, la riconosce mentre litiga con un uomo in mezzo alla strada. Il giorno dopo lo stesso uomo viene trovato morto per overdose. Michael ne è turbato e intrigato, e decide di mettersi sulle tracce della ragazza. Ma come fare a trovarla? Tutto quello che possiede è una sua fotografia. Ricerca dopo ricerca, Michael si addentra sempre più nel mistero di chi sia veramente Justine e del perché sembra essere svanita nel nulla, ma quello che scopre va al di là di qualsiasi immaginazione: ogni cosa che Justine gli aveva raccontato nei quattro giorni trascorsi insieme era totalmente falsa. La sofisticata esperta del mondo dell’arte potrebbe non essere altro che la vittima innocente di una serie intricata di manipolazioni e menzogne. E quando finalmente Michael riesce a trovarla, Justine non solo non gli sfugge, ma lo rende suo complice nel tentativo di salvarsi da qualcosa che sembra minacciarla dal passato. Ma siamo sicuri che questa volta Justine stia raccontando la verità? È davvero chi dice di essere? È qualcuno di cui potersi fidare o di cui avere paura? A ogni pagina il lettore è spiazzato, costretto a rivedere tutte le proprie certezze seguendo Stephen Amidon nelle pieghe più nascoste dei suoi personaggi, in una storia mozzafiato che sorprende fino all’ultima pagina.

Note sull’autore:

Stephen Amidon (Chicago, 1959) è uno scrittore cresciuto nella costa orientale degli Stati Uniti e ha studiato alla Wake Forest University, nel Nord Carolina, dove si è laureato in filosofia. Si è successivamente trasferito a Londra nel 1987, dove ha cominciato la carriera di critico scrivendo recensioni per “The Literary Review”.
Amidon ha esordito nella narrativa con il racconto “Echolocation”, scelto da Ian Hamilton per essere incluso nella raccolta Soho Square II, pubblicato dalla Bloomsbury. I suoi saggi e i suoi racconti sono apparsi in molte pubblicazioni statunitensi e britanniche: ha inoltre collaborato come critico cinematografico per Financial Times e Sunday Times. Al momento si annoverano fra le sue pubblicazioni 7 romanzi e una raccolta di racconti, tradotti e pubblicati in 15 paesi.

Il suo romanzo Il capitale umano, pubblicato in Italia da Mondadori, è stato indicato da Jonathan Yardley, critico del The Washington Post, come uno dei 5 migliori romanzi del 2004. Il regista Paolo Virzì ne ha tratto un adattamento cinematografico, Il capitale umano, uscito nel 2014.

Bibliografia:

Splitting the Atom, 1990 (inedito in Italia);
Subdivision : Stories, 1991 (raccolta di racconti, inedito in Italia);
Thirst, 1993 (inedito in Italia);
The Primitive, (1995 inedito in Italia);
The New City, 2000 (in italiano La città nuova, 2006)
Human Capital, 2004 (Il capitale umano, 2008);
Security, 2009 (Security,2009);
The Real Justine, 2015 (La vera Justine, 2016).

http://www.stephenamidon.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...