Il diritto di uccidere (Eye in the Sky) – di Gavin Hood (Gran Bretagna, 2016)

Con Helen Mirren, Aaron Paul, Alan Rickman, Iain Glen, Barkhad Abdi

Siamo sullo stesso filone del film “Good Kill”, un film intelligente, ben recitato, capace di coinvolgere e far riflettere.
Un film sul nuovo modo di fare ed intendere la guerra al terrorismo ( ma potenzialmente non solo a quello ….) grazie all’utilizzo di droni che ti permettono di colpire a distanza, a migliaia di chilometri dall’obiettivo ( leggi in Nevada, U.S.A.) seduti davanti a un monitor. Ma per gli operativi è un compito per niente facile. forse proprio per questo motivo, dove non si è coinvolti direttamente ma “soltanto” emotivamente, quindi i dubbi e le incertezze si fanno sempre più pesanti.
A tal proposito condivido il post di un blogger che ha scritto diversi mesi orsono in merito al film in questione.

La domanda non è da poco: quanto vale una vita umana? Se non è pensabile attribuirle un valore economico, non è nemmeno semplice darle un valore puramente quantitativo: cento vite valgono più di una? A questo quesito si trova di fronte un gruppo di militari e politici quando deve decidere come fermare una cellula terroristica […]

via Il diritto di uccidere – Eye in the sky — statoprecario

Annunci

2 pensieri su “Il diritto di uccidere (Eye in the Sky) – di Gavin Hood (Gran Bretagna, 2016)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...