Ali Eskandarian – Golden Years (Giunti Editore, 2017)

Golden Years

 

 

 

Editore: Giunti
Collana: Scrittori Giunti
Traduttore: Serrai,Roberto
Data di pubblicazione: 2017

Nel novembre 2013  a Williamsburg, Brooklyn, il cantautore di origine iraniana Ali Eskandarian, poco più che trentenne, viene ucciso insieme a due membri del gruppo rock The Yellow Dogs. Il killer, un musicista legato alla band da un rapporto di amicizia e rivalità, dopo aver fatto irruzione nell’appartamento con un fucile d’assalto, si suicida. Nei mesi precedenti a questo tragico evento, Ali stava discutendo con il suo amico olandese Oscar van Gelderen, editore, del romanzo semiautobiografico su cui aveva appena finito di lavorare. ”Golden Years” è questo romanzo.
Ambientato ai giorni nostri tra New York, Teheran e Dallas, ”Golden Years” racconta la storia di un gruppo di giovani musicisti iraniani che sognano di sfondare in America. Squattrinati e affamati, mentre come cani randagi si aggirano per le strade provando ogni tipo di droga e passando da un letto all’altro, i protagonisti di ”Golden Years” sono esuli romantici che tentano di resistere alla durezza dell’Occidente facendo del rock la loro religione.
Narrato in forma quasi diaristica dalla voce rabbiosa e struggente di Ali, questo straordinario romanzo on-the-road dipinge a tinte forti la disillusione e l’orgoglio giovane di vivere ai margini di una società ottusa e di un capitalismo arrogante e senz’anima.

Note sull’Autore:

Ali Eskandarian (1978-2013) è nato a Pensacola, Florida. È cresciuto a Teheran durante la rivoluzione iraniana. Con la famiglia ha trovato asilo politico in Germania prima di trasferirsi a Dallas, in Texas, dove Ali ha trascorso la sua adolescenza.

Dicono del libro:

“ Un viaggio al termine della notte, nel ventre e nel bassoventre d’America, animato però sempre da una ricerca di assoluto, da un disperato bisogno d’amore. […] Uno straordinario romanzo autobiografico. Tra Henry Miller e Kerouac” Gianluca Veneziani, Libero

“ Un romanzo on the road che è già un classico scritto da un artista di talento morto prima di raggiungere il successo. ” Rolling Stone Italia

“ Una scrittura beat sbavata e lirica per raccontare i lunghi viaggi da un concerto all’altro, il van carico di strumenti e droghe, il sesso dove capita, l’amore un ricordo, i soldi peggio ancora. ” Vanity Fair

“ Un libro che seduce, dall’inizio alla fine. ” La divoratrice di libri, blog

“ È in questa scrittura che corre veloce sulla pelle delle cose — una scrittura fatta di immagini, di istantanee — che il sogno americano di Eskandarian pare compiersi davvero. È nell’attitudine con cui concatena parole, visioni, rabbia, impeto politico, è nella forma (più che nella sostanza del vissuto) che l’autore trova assimilazione, partecipazione, accoglienza, l’abbraccio di un Paese che non è il suo, costruendo un romanzo dal midollo davvero americano. ”
Fulvio Paloscia, La Repubblica

 

“In quegli anni d’oro, di latte e di miele, di navi da costruire per andare chissà dove, dei domani senza rimpianti, nessun pentimento, e se tutto crolla ricominciamo da capo, il vento in faccia e tra i capelli, l’odore dell’oceano lontano, il sole sopra di noi, ogni filo d’erba perfettamente a posto, andando avanti, sempre avanti.”

 

Per leggere un estratto del libro:

http://www.giunti.it/media/estratto-golden-years-35JE3FAP.pdf

Annunci

3 pensieri su “Ali Eskandarian – Golden Years (Giunti Editore, 2017)

    • Lo sto leggendo in questi giorni …è ancora presto e quindi non mi sbilancio . Da considerare che è una storia vera finita tragicamente ed è una sorta di diario su un giovane artista iraniano ed il suo gruppo di amici nella New York dei giorni nostri ma che sembrano vivere come negli anni ’60, in un loft ad uso “comune” e sempre strafatti di droga ed alcol, ad inseguire i loro sogni di un futuro migliore per tutti (ti viene da credergli quando scrive che se ricevesse tanti soldi creerebbe un’associazione per sfamare tutte le persone della città :per riempire lo stomaco col cibo e riempire il cuore con la musica). Peace & Love.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...