Valerie June – In Order Of Time (Concord Records, 2017)

Front

Apro con un post questo mese di Giugno su una cantante che ha un nome appropriato.
Lunghi dreadlocks scossi e pugno chiuso quasi fosse stata catturata in un moto di rabbia, è la foto in copertina sul nuovo disco della bella e brava cantante del Tennessee Valerie June, ora stabilitasi nella Grande Mela, che ritorna con una raccolta di canzoni che evidenziano la sua originalità vocale ed una maggiore ricerca nelle sonorità, in particolare folk, soul e blues anni ’30 ma anche sonorità africane, spirituali ed ancestrali, poi rivedute e corrette in maniera più moderna.

Cresciuta musicalmente in un coro gospel ha poi affinato il proprio dono naturale ascoltando le grandi cantanti del passato: da Karen Dalton a Billie Holiday passando per Memphis Minnie ed Ella Fitgerald, tuttavia ha sempre mostrato curiosità anche per altri generi musicali assorbendo tutto ciò che la interessava, dal reggae di Bob Marley al country di Gillan Welch a Fela Kuti, sino al R’n’B di Memphis.

“Long Lonely Road” apre il percorso di questo nuovo album e presenta un brano delicato suonato in punta di dita, con acustica e batteria accennata, per reggersi sulla sola voce di Valerie. Una ballata soul di notevole bellezza.

“Love You Once Made” è una ballata blues atipica arricchita da una pedal steel che cresce lentamente sino al culmine finale con l’intervento dei fiati e le armonie vocali di Norah Jones.”Shakedown” è un fantastico meltin’ pot di suoni r’n’b, soul, rock ed africani, guidati dalle hand claps e dalla voce originale di Valerie per un brano intenso e da ascoltare.

“If And” è un brano lento ed ipnotico che sembra giungere dall’Africa e Valerie accentua il suo cantato strascicato portandoci su sentieri musicali poco battuti ma decisamente interessanti.
“Man Done Wrong” prosegue il cammino con echi tribali, su una base musicale più blues ed il risultato si fa sempre più intrigante.
“The Front Door” cambia totalmente registro e ci propone una ballata soul rock di grande spessore ed intensità, arricchita dalla voce particolare della June, da accenni di organo Hammond e dall’ assolo di una pedal steel.

“Astral Plane” altro brano delicato con il supporto di un’acustica arpeggiata e poco altro, il resto lo fa la voce angelica di Valerie.
“Just In Time” canzone folkie sognante con gli archi protagonisti, quasi a proteggere il cantato fragile di Valerie. Anche se di buon livello, forse è il brano più debole della raccolta assieme alla successiva “With You”, altra canzone delicata e sognante, condotta dalle note di un violino e dalla voce eterea di Valerie June.

Il disco si risolleva decisamente nella successiva “Slip Side on By”, un gospel che si tramuta presto in una ballata soul di discendenza Muscle Shoals, specie nel dialogo tra i fiati e l’organo ma è chiara anche l’impronta di artisti come Van Morrison dalla quale l’artista dimostra di aver attinto. Brano superlativo.
“Two Hearts” è una ballata onesta e ben suonata ma un poco freddina e sembra un semplice riempitivo prima della degna conclusione di “Got Soul” canzone piena di speranza e densa di colori pennellati da un piano e dai fiati in stile Stax ma poi si fa avanti anche un violino e un banjo a tradire la formazione folk’n’roots della musicista. Disco sorprendente per maturità e ricerca di sonorità che sono tutte nella tradizione di tutti e senza dubbio nella storia della famiglia June.

Voto: ****

Tracklist:

01. Long Lonely Road
02. Love You Once Made
03. Shakedown
04. If And
05. Man Done Wrong
06. The Front Door
07. Astral Plane
08. Just In Time
09. With You
10. Slip Slide On By
11. Two Hearts
12. Got Soul

Annunci

Un pensiero su “Valerie June – In Order Of Time (Concord Records, 2017)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...