Katy Guillen & The Girls ‎– Heavy Days (Self Rec., 2016)

Front

Proseguo imperterrito in questo periodo ad “incappare” in gruppi femminili che si cimentano con passione nel genere rock blues e questa volta mi è capitato tra le mani un disco (prestato da un amico) che è stato pubblicato nel Luglio del 2016 ma che secondo me è degno di essere menzionato: Katy Guillen & the Girls, questo il nome del trio (oltre alla leader Katy,suona Claire Adams al basso e Stephanie Williams alla batteria) di Kansas City, sono figure guizzanti e con una gran voglia di suonare.
Questo loro secondo disco intitolato “Heavy Days” è un solido blues-rock di stampo chitarristico registrato al Weights + Measures Soundlab di Kansas City, ha la pressione e il pulsare di un album di artisti di grande livello (senza scomodare nomi illustri); il basso della Adams è spesso in prima fila oppure si inserisce tra le linee di chitarra e le harmony vocals sovente raddoppiano la voce della Guillen. L’iniziale “Driving To Wake Up” è un bel brano dall’impronta r’n’r blues mentre “Waking Up From You” è una ballata rock solare e decisamente orecchiabile anche se poi il refrain dona un ritmo quasi garage. “Heavy Days” è un hard rock blues adulto con assoli di chitarra che dominano in tutto il brano, mentre “Don’t Need Anyone” ci offre un boogie rock decisamente godibile con la chitarra sugli scudi.
Katy Guillen, senza dimenticare la sua bella voce espressiva e talentuosa, spinge al massimo la chitarra anche nei brani “The Load” e “Humbucker” due ottimi esempi di rock blues di matrice texana (la seconda ha l’unico difetto di durare due soli minuti, con l’assolo finale che sfuma improvvisamente), oppure detta i cambi di ritmo in “Cold Was The Night” ballata rock blues, con un bell’organo in sottofondo che fa da apripista alla tosta e roboante “Can’t Live Here Anymore”. La cover “Baby Please Don’t Go” viene rivisitata in stile Hill country blues fa una gran bella figura, attraversata da sciabolate di chitarra, per finire con una dolce ballata intitolata “Pulling Up From The Grooves” ed un bel trombone ad accompagnare la voce dolce di Katy, mentre la sua chitarra macina accordi su accordi. Tutto ciò dimostra che Katy Guillen & the Girls non hanno paura ad osare. Speriamo che al loro terzo disco riescano ad emergere dall’anonimato.

Voto: ***1/2

Tracklist:

01. Driving To Wake Up
02. Heavy Days
03. Waking Up From You
04. Don’t Need Anyone
05. The Load
06. Humbucker
07. Cold Was The Night
08. Can’t Live Here Anymore
09. Baby Please Don’t Go
10. Pulling Up From The Grooves

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...