Lucero – Among The Ghosts (Liberty & Lament/ Thirty Tigers Rec., 2018)

Cover

A circa vent’anni dal loro esordio discografico ( ma non se n’è accorto quasi nessuno…) i Lucero sono maturati cercando, ogni qualvolta avevano un nuovo disco in uscita, di inserire qualche novità, di modificare in parte il loro atteggiamento rock alternativo ed indipendente, basato in primis sulla voce roca del cantante e compositore Ben Nichols, accompagnato dai partners Brian Venable alla chitarra, Rick Steff insostituibile alle tastiere e la sezione ritmica di John C. Stubblefield (basso) e Roy Berry (batteria), i quali hanno sempre mantenuto alti livelli musicali e compositivi da ricercarsi tra il blue-collar roots, il country grezzo ed il R&B di Memphis, città dalla quale provengono.

Ho assistito ad un loro concerto diversi anni orsono ma ne ricordo ancora positivamente l’impatto emotivo e sonoro e questo nuovo “Among The Ghosts” (che fatico a togliere da lettore e lo ascolto pure durante i miei spostamenti in auto), sembra riassumere un poco tutto quanto espresso sinora dal gruppo, ovvero ballate alternative country con improvvise esplosioni di energia rock grezzo e sanguigno, ma nei dieci brani prodotti da Matt Ross-Spang (Jason Isbell, John Prine e Drive-By Truckers tra gli altri ) si nota subito una rara freschezza nei suoni accompagnati da una malcelata malinconia, autentica e distintiva.

Il disco si apre con la title track che riallaccia in parte i ponti con i precedenti album, presentando una ballata dai toni malinconici e cupi nella quale affiorano quasi subito le chitarre taglienti ed il picchiare duro della batteria che accompagna la voce ruvida di Nichols, su continui picchi di energia e bordate di assoli.
In realtà, le sonorità dei Lucero degli esordi in parte le troviamo soltanto in chiusura, nell’ultima canzone “For The Lonely Ones” con il sound grondante di fiati e chitarre dal taglio sudista, mentre il resto del disco è una raccolta preziosa di brani che rimandano a Bruce Springsteen, come nella tetra ballata elettrica “Bottom Of The Sea” oppure nella stupenda ballata cinematografica

(ne riprende anche il titolo) “Cover Me” nella quale sono presenti sonorità del border, è governata dal pianoforte oltre che dalla voce espressiva di Nichols e la solita chitarra sempre pronta ad esplodere; sino al pessimismo della ballata oscura “Long Way Back Home” che il fratello di Ben, il famoso regista Jeff, si è ispirato creando uno short film, un video per accompagnare la promozione del disco, con il supporto e la presenza dell’attore feticcio Michael Shannon.

“Everything Has Changed” si porta appresso la solita dose di malinconia e disperazione ma il ritmo è sostenuto ed il brano ha spessore, complice gli interventi della chitarra ed il pianoforte posto in sottofondo che invece nella successiva “Always Been You” viene messo a governare il sound spostando l’asse verso il gospel. “To My Dearest Wife” è una stupenda ballata roots rock tutta da ascoltare mentre “Loving”, già edita ed apparsa nella colonna sonora dell’omonimo film diretto dal fratello Jeff, viene riproposta con un nuovo arrangiamento intimistico ed ispirato. “Back To The Night” è ancora indolente ed inquietante, contiene il talkin’ dell’attore Michael Shannon con la sua voce grave e profonda, contornata da stilettate della chitarra elettrica in sottofondo su un tappeto sonoro che sintetizza tutti gli umori dell’album.
Questi sono i Lucero: malinconici, inquietanti cupi ma anche ruvidi, immediati, irruenti ed incazzati che rimandano a Patterson Hood ed i suoi Drive By-Truckers; prendere o lasciare.
Grande band e grande disco.

Voto: ****

Tracklist:

01. Among The Ghosts
02. Bottom Of The Sea
03. Everything Has Changed
04. Always Been You
05. Cover Me
06. To My Dearest Wife
07. Long Way Back Home
08. Loving
09. Back To The Night
10. For The Lonely Ones

Discography:

Demo tapes
Lucero (1998)

Albums
The Attic Tapes – self-released (2000)
Lucero – Madjack Records (2001)
Tennessee – Madjack Records (2002)
That Much Further West – Tiger Style Records (2003)
Nobody’s Darlings – Liberty & Lament (2005)
The Attic Tapes (reissue) – Liberty & Lament (2006)
Rebels, Rogues & Sworn Brothers – Liberty & Lament (2006)
1372 Overton Park – Universal Records / Republic Records (2009)
Women & Work – ATO Records / Loose Music (2012)
Texas & Tennessee – ATO Records (2013)
All a Man Should Do – ATO Records / MapleMusic (2015)
Among the Ghosts – Liberty & Lament / Thirty Tigers (2018)

Live albums
Lucero: Live at Cat’s Cradle – Lucero (2004)
Dreaming in America – Liberty & Lament (2005)
Lucero: Live from Atlanta – Liberty & Lament (2014)

http://luceromusic.com/