Patrick Sweany – Ancient Noise ( Nine Mile Records, 2018)

Patrick Sweany - Ancient Noise

Patrick Sweany tramite il suo particolare sound rock blues, che ormai è un distintivo marchio di fabbrica, acquista nuova linfa e forza come nei brani iniziali di questo nuovo “Ancient Noise”, proponendoci uno swamp blues in odore di gospel in “Old Time Ways” oppure inasprirsi nella successiva ed ìpnotica “Up and Down”.

Ma Sweany ha anche l’altra faccia della medaglia altrettanto interessante (se non più intrigante) e riesce a mutare l’inquietudine iniziale con la fantastica ballata “Country Loving” dominata dal piano, con slide e cori gospel.

Con la successiva “No Way No How” si torna al blues sudista, condito da una chitarra e da un organo funky in sottofondo; l’aspra “Outcast Blues” è guidata dalla bella voce di Patrick e da un sound coinvolgente, che staziona in territori swamp blues.
“Steady” è un’altra ballata d’atmosfera, leggera e delicata mentre “Get Along”
infarcisce i suoni già conosciuti con aggiunta di giuste dosi di soul e R&B rendendo il brano estremamente piacevole.
“Baby Every Night” è la tipica ballata del sud degli States, irresistibile per la sua bellezza indolente, mentre con “Play Around” resti intrappolato in un brano di rara eleganza ed armonia, dove si incontrano ancora il soul ed il R&B
anni ’60 con una struttura quasi orchestrale,

che in chiusura addirittura amplifica in “Victory Lap” altro brano incantevole dove convivono la ballata soul ed il rock blues del finale concitato. Nel mezzo, il cambio di marcia di “Cry of Amede” ottimo rock swamp blues di matrice sudista.

Patrick Sweany è un artista quasi sconosciuto dalle nostre parti che mi tengo ben stretto. Altro ottimo lavoro, come d’altronde tutta la sua discografia.

Voto: ****

Tracklist:

1 Old Time Ways
2 Up and Down
3 Country Loving
4 No Way No How
5 Outcast Blues
6 Steady
7 Get Along
8 Baby Every Night
9 Play Around
10 Cry Of Amede
11 Victory Lap