Don Winslow – London Underground (Einaudi, 2016)

don winslow

In uscita il 26 Aprile 2016
350 pagine
Collana: Einaudi Stile libero big

A poca distanza dall’ uscita de Il Cartello e con l´uscita già pianificata da tempo del romanzo “Vendetta” per il prossimo mese di Ottobre, Einaudi ha deciso di pubblicare sul mercato italiano un nuovo romanzo di Winslow che in realtà nuovo non è, in quanto si tratta dell´esordio assoluto di Winslow del 1991, e fa parte della serie dei “Neal Carey Misteries” (dal nome del protagonista) ed il titolo originale è “A cool breeze on the Underground”.
Neil Carey é un investigatore privato, laureato in letteratura ma cresciuto sulla strada (qui ci sono forti elementi autobiografici) che lavora per un´agenzia di investigazione specializzata nel tenere lontani dai guai i suoi ricchi clienti.
In questo romanzo viene incaricato di ritrovare Allie Chase, la figlia ribelle di un importante senatore, scomparsa di sua volontà nei bassifondi di Londra – da qui il titolo per il mercato italiano ed europeo.

La serie è poi proseguita con altri quattro libri che fecero acquistare visibilità a Winslow, ma probabilmente la sua scrittura agli esordi è ancora acerba e meno ricercata. Tuttavia la storia é intrigante e vale la pena seguirla con interesse.

Annunci

13 pensieri su “Don Winslow – London Underground (Einaudi, 2016)

    • Te lo consiglio vivamente, magari partendo da “L’inverno di Frankie Machine” un ottimo crime-noir sulla mafia oppure con il recente “Missing” per poi passare al capolavoro de “Il potere del cane” ed il seguito “Il cartello” anche se come letture sono leggermente più impegnative (più che altro per il numero di pagine e per la mole di personaggi ed informazioni, visto che si tratta di due romanzi di crime fiction ma tratti dalla realtà sul narcotraffico in Messico e quindi in molti passaggi sembra di leggere dei saggi sull’argomento. Può non piacere, ma sa scrivere molto bene ed in ogni caso la lettura di un suo libro è una bella sensazione. Poi fammi sapere se e quando deciderai di leggerlo come autore. ciao, Massimo

      Mi piace

      • Nulla di più vero. Nonostante apprezzi moltissimo la musica ed il cinema, la lettura ti trasporta in una dimensione molto più intimistica e personale. Mi considero fortunato ad essere un accanito lettore, chi non legge non può sapere cosa si perde…… 😉 grazie e ciao, Massimo

        Liked by 1 persona

      • Devo dire che la Lettura è stata per me un aiuto enorme. Come tutti,
        in famiglia abbiamo dovuto affrontare momenti durissimi per le malattie delle persone più care. Si possono davvero paragonare ad incubi, perchè la sensazione che ancora sento quando ricordo quei momenti, è di cadere nel vuoto.
        Cosa mi ha sostenuto? Oltre naturalmente all’aiuto delle persone care e a me vicine? La Lettura. Leggere. Volare via con lo spirito. Leggere mi trasportava lontano, era come un succedaneo per me. Una boccata di ossigeno. Oggi le situazioni sono per fortuna cambiate, ma il desiderio di continuare in questa meravigliosa avventura è sempre forte. Sono poi anche stata molto fortunata, perchè leggere mi ha permesso di conoscere persone bellissime. Amiche care. Cosa si può chiedere di più ad una passione? Nulla credo.

        Liked by 1 persona

    • Allora buona lettura !!! Vedrai che le 700 pagine scivoleranno via in fretta, Lo lessi 6-7 anni orsono e lo ricordo ancora con molto piacere. Sono restio solitamente a rileggere un libro (mi è capitato soltanto con Bukowsky , Lansdale e Cormac McCarthy) ma lo rileggerò volentieri quando finirò la mole di libri nuovi

      Liked by 1 persona

      • Devo riconoscere che se da un lato la letterua scivola via molto bene grazie allo stile di Winslow, dall’altro è difficile star dietro alla ridda di situazioni e personaggi.
        Però è indubbiamente affascinante.
        Ti farò sapere quando l’ho finito!!

        Liked by 1 persona

    • A me invece tocca attendere l’uscita del libro tradotto in italiano, in quanto non sono riuscito ad avventurarmi nell’edizione inglese da anni disponibile (ci ho provato con altri autori con risultati decisamente “discutibili”) ciao ,Massimo

      Liked by 1 persona

      • ecco, questa è una limitazione di cui spesso non mi rendo conto, visto che l’inglese per me è lingua corrente, comunque ogni libro andrebbe letto nella lingua originale, per cui…accontentiamoci 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...